Corsa o camminata veloce? Cosa è meglio per dimagrire?

Corsa o camminata veloce? Cosa è meglio per dimagrire?

Quando si parla di metodi sportivi per dimagrire, ci sono due principali correnti di pensiero: chi indica nella corsa il modo migliore per perdere qualche chilo e chi, invece, preferisce la cosiddetta camminata veloce. Percorrendo gli stessi chilometri, si bruciano più calorie correndo o camminando? Si dimagrisce più velocemente correndo o camminando?

Dimagrire correndo

La corsa è un’attività fisica che porta diversi benefici, molte ricerche scientifiche hanno dimostrato che chi corre con regolarità e con intelligenza, senza esagerare ed esasperare i ritmi, ha importanti probabilità di vedere allungata la propria aspettativa di vita. Per i runner uomini, si parla di un aumento medio di 3,8 anni, mentre per le donne di 4,7, ma correre aiuta anche a prevenire le malattie cardiovascolari.

Chi pratica questo sport con regolarità e seguendo una media di due ore a settimana per un anno, può perdere peso, abbassare il ritmo cardiaco a riposo e ridurre la quantità di trigliceridi nel sangue. Nello specifico, correre permette di bruciare circa 1 Kcal per kg di peso corporeo al chilometro, per cui un corridore che pesa 100 kg, ogni chilometro percorso consumerà circa 100 Kcal.

Per questo motivo, la corsa viene spesso preferita alla camminata, visto che correndo si riducono i tempi di dimagrimento e si raggiunge il risultato sperato in meno giorni. Nello stesso tempo, però, correre è un’attività intensa che mette a dura prova le articolazioni e se svolta in maniera sbagliata può causare diversi problemi fisici, tra cui i più frequenti sono la fascite plantare o tibiale oppure l’infiammazione del tendine d’Achille. Per questo motivo, anche chi corre per divertimento o, appunto, per dimagrire, deve farlo in maniera corretta, seguendo un programma preciso e utilizzando gli strumenti giusti, scarpe soprattutto.

Dimagrire camminando

Al contrario della corsa, camminare è un esercizio che comporta bassissime probabilità di infortuni (in media, soltanto l’1% di chi cammina si fa male), grazie, soprattutto, al minor impatto dei piedi con il suolo. Camminando, infatti, la forza di reazione del terreno è di 1,2 volte il peso corporeo, meno della metà di quella che si registra correndo, 2,5. Per questo motivo, camminare è l’allenamento ideale per chi è in sovrappeso e deve perdere molti chili o per chi è soggetto a infortuni muscolari o alle articolazioni, ma il consumo calorico della camminata è inferiore rispetto a quello della corsa, visto che per ogni chilometro percorso, si tendono a perdere 0.5 Kcal.

I benefici delle camminate sono, però, molteplici, perché aiutano a rafforzare il cuore, tonificano comunque il corpo, migliorano la salute cardiovascolare e aiutano a eliminare lo stress quotidiano. Per mettere a punto una giusta strategia di allenamento camminando, è necessario adottare un ritmo frazionato, in cui si alternano camminate veloci (a circa 5-6 Km/h) a quelle a ritmo normale. Inoltre, se si vuole dimagrire, è consigliabile camminare anche in salita, perché si brucia circa il 40% in più di calorie e ci si deve allenare per almeno 30-40 minuti per tre volte a settimana.

In medias res

Come dicevano i latini, la verità spesso si trova “nel mezzo” e questo vale anche per chi vuole perdere peso correndo o camminando. In tutti e due i casi, alla base dell’allenamento dimagrante ci deve essere la moderazione, perché gli allenamenti troppo intensi o prolungati possono causare problemi di diverso tipo. La scelta ideale per ottenere benefici e non mettere troppo sotto stress il proprio organismo è, per chi corre, una corsa a ritmo moderato per due o massimo tre volte a settimana.

Chi, invece, preferisce camminare, deve tenere a mente, innanzitutto, che i tempi saranno più lunghi, ma soprattutto che camminare può essere un’attività anche rilassante che fa bene al fisico quanto allo spirito. Tuttavia, lo sport non basta per perdere peso, quindi alle camminate o alla corsa va sempre abbinata una dieta sana ed equilibrata e una vita regolare. In definitiva, non esiste una risposta riguardo alla domanda “fa dimagrire più la corsa o la camminata”, perché entrambe sono un giusto punto di partenza di un cambiamento di vita che deve stare alla base della decisione di perdere qualche chilo.

admin8254

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.